Catene

Autore
Matteo e Pietro
Anno di realizzazione
2014
Tecnica
Mista su legno
Dimensioni
50x70 cm
Catene
Catene
«“Tutto il mondo aspira alla libertà, tuttavia ciascuna creatura è innamorata dalle proprie catene. Tale è il primo paradosso e il nodo inestricabile della nostra natura”.
Che cos'è la libertà? Ci sono tante definizioni di libertà... per Aristotele è un sentimento che nasce all'interno del soggetto e non influenzato da fati esterni. Per Hegel è l'essenza stessa dello spirito assoluto, per Gaber è partecipazione... per alcuni è sinonimo di responsabilità. Per altri è sinonimo di anarchia, per alcuni è un'illusione e per altri è un diritto inalienabile. Qualunque cosa sia, ogni uomo cerca di raggiungere la sua libertà, ma rimane bloccato nel farlo.
Da cosa? Dalle sue catene, dalle sue paure: paura di cadere e fallire, paure di perdere qualcosa di importante, paura di aprirsi  qualcosa di nuovo, paura di rimanere soli.
Per quanto siano inibenti e laceranti, l'uomo sceglie di rimanere legato alle sue catene, rimanendo chiavo di se stesso.
Da una parte cerca con tutte le forze di liberarsi.
Dall'altra tiene stretta la catena intento a non lasciarla mai.
Combattiamo, spezziamo le catene delle nostre paure, dei nostri timori e delle nostre ansie, liberando noi stessi e gli altri.
Dopo tutto, come può chi è schiavo di se stesso, liberare anche gli altri?»
Mateo e Pietro

Relazioni